SHARE

Ecco come includere i disabili nell’orchestra scolastica – WESTdi Beatrice Credi – 15.12.2016
Finalmente anche gli studenti disabili suonano nell’orchestra della scuola. Almeno in Inghilterra. Dove con il progetto Openup un team di esperti del pentagramma e dell’informatica ha sviluppato, attraverso diavolerie tecnologiche all’avanguardia, specialissimi strumenti musicali. Da suonare, in base al proprio handicap, ad. esempio con gli occhi o coi piedi. Ma la missione di questi Stradivari contemporanei non si ferma qui. Lavorano, infatti, anche con gli istituti scolastici del Regno Unito per aiutarli a creare band in cui gli allievi disabili possano inserirsi. Incoraggiando tutti a sviluppare il proprio talento attraverso la collaborazione e il lavoro di squadra. “Essere parte di un’orchestra è un’esperienza nuova per me. Mi piace, provo un misto di libertà e senso di appartenenza “, dice Bradley Warwick mentre con gli occhi suona il clarion, un organo digitale.
Leggi anche:
Editoriale      

SHARE
Next articleCiao mondo!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY